ATER: DA GENNAIO FERMI I LAVORI DELLE PALAZZINE DI VIA PIETRO BEMBO

Per il quartiere di Primavalle il cantiere Ater fermo da mesi in via Pietro Bembo è un affronto terribile. Non basta chiudere gli occhi quando ci si passa davanti perché la rabbia rimane. Dopo tante promesse le 12 famiglie che vivono negli alloggi popolari, dichiarati fatiscenti, di via Gasparri e che avrebbero dovuto trasferirsi nelle nuove palazzine dovranno ancora aspettare. Nessun operaio si è più visto da gennaio e la data di ottobre, ormai prossima, in cui era prevista la consegna delle casa sicuramente non sarà rispettata. Renato Rizzo della segretaria di Roma U.I. : “Non ci siamo mai fermati. Ma a nulla sono serviti i nostri solleciti. Un silenzio insostenibile dopo tanto lavoro che si traduce in un grave attacco al diritto alla casa, di fronte a un bisogno abitativo immenso.”
Rimane lettera morta l’attuazione del contratto di quartiere Primavalle che con gli 8 milioni di euro stanziati garantirebbe la riqualificazione delle palazzine del quartiere. Finita nel dimenticatoio anche la nostra lettera di 5 mesi fa indirizzata ai rappresentanti del XIV Municipi nella quale si chiedeva di costruire un tavolo interistituzionale tra Ater, Comune e Rappresentanti degli Inquilini.
L’Unione Inquilini lancia da oggi il conto alla rovescia che ci accompagnerà fino ad ottobre, data della consegna degli alloggi. Gli inquilini per quella data arriveranno preparati.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>