ATER Roma: manutenzioni, autorecupero e detrazioni fiscali

untitled

COMUNICATO STAMPA: ATER Roma: manutenzioni, autorecupero e detrazioni fiscali. L’Unione Inquilini ricevuta dal Direttore generale dell’ATER

L’Unione Inquilini, in merito alla mancata applicazione della delibera regionale sull’”automanutenzione” degli alloggi (DGR n.508/16), ha presentato le sue proposte per un regolamento attuativo che preveda indicazioni più chiare su quanti e quali siano gli importi finanziabili per i lavori di manutenzione da effettuare (prendendo a riferimento le tabelle professionali) e tempi certi per l’iter, dalla verbalizzazione congiunta tra Ufficio Tecnico ed assegnatario, esecuzione dei lavori e definizione del rimborso da parte dell’amministrazione.
Ricordiamo che in base a questa delibera nel caso di assegnazione di nuovo alloggio oppure nel caso di alloggio già assegnato nei quali siano necessari lavori di manutenzione ordinaria a carico di ATER, l’assegnatario può eseguire autonomamente tali lavori ed ottenere il rimborso o lo scomputo dai canoni di locazione.
L’Unione Inquilini ritiene la norma positiva in quanto permetterebbe all’assegnatario di realizzare subito lavori di manutenzione che invece ATER rinvia a tempi indefiniti.
Sul tema più generale riferito alle manutenzioni ordinarie e straordinarie sulle parti comuni, l’Unione Inquilini ha denunciato i gravi disservizi dell’ATER, che provocano ritardi inaccettabili nell’esecuzione dei lavori, nonché la pessima qualità di quei pochi che vengono realizzati.
Il Direttore Generale dell’ATER, Franco Mazzetto, ha ammesso l’esistenza del problema a suo dire dovuta alle critiche condizioni economiche dell’ATER Roma, all’ingente debito nei confronti del Comune di Roma e allo scarso finanziamento regionale che è di soli 15 milioni per il triennio.
Preso atto dei problemi economici, l’Unione Inquilini ritiene che sia necessario agire per migliorare l’efficienza dell’operato degli Uffici Tecnici competenti e una maggior trasparenza nei rapporti con gli assegnatari superando, ad esempio, l’inconcepibile assenza di risposte ai solleciti inoltrati dagli utenti.
L’Unione Inquilini ha denunciato che, contrariamente a quanto stabilito dalla delibera regionale n.508/2016 ed a quanto comunicato dallo stesso Direttore Generale sul sito ATER già a Luglio del 2016,  l’ATER Roma non ha ancora provveduto ad inviare agli assegnatari l’attestazione con la quale  di alloggio sociale, che è indispensabile per il riconoscimento della detrazione fiscale (€ 900 per redditi inferiori a 15.493,71 ed € 450 per redditi compresi tra 15.493,71 e 30.987,41).
Abbiamo perciò chiesto di attivare tutti gli uffici di zona affinché rilascino l’attestato a richiesta dell’assegnatario.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>