Casa /Roma: Assegnazioni case popolari, no a sanatorie occulte

IMG_0344

7000 famiglie in graduatoria. Inquilini in graduatoria devo avere stessi diritti di assegnazione. No ai nuclei occupanti e alle corsie preferenziali

L’Assessorato alla casa di Roma dopo anni di inerzia si è finalmente dotato di una graduatoria per l’assegnazione delle case popolari che fotografa tutta l’emergenza abitativa, dai residence ai nuclei in occupazione, dagli sfrattati a chi non ha mai avuto casa, dai senza fissa dimora ai rom, da chi paga un canone insopportabile a chi vuole mettere su famiglia.

In questa graduatoria, vi sono oltre 7000 nuclei familiari con vari punteggi.

Una delibera della Regione del gennaio 2014, stanzia oltre 200 milioni per l’acquisto e il recupero di appartamenti da assegnare per l’edilizia popolare.

L’ATER, a seguito di un bando pubblico, è pronto ad acquistarne 120 e il Comune, con una delibera del giugno 2015, ha indicato 10 stabili comunali per gli interventi di recupero per un totale di 452 alloggi.

Ora occorre decidere a chi saranno assegnate queste 570 case. A seguito di una riunione tenutasi presso la Prefettura, la Regione è in procinto di modificare la sua precedente delibera del gennaio 2014.

 L’Unione Inquilini, oggi si incontrerà con il subcommissario Vaccaro al Comune e ribadirà che ritiene che questi alloggi debbano essere assegnati esclusivamente ai nuclei familiari secondo la graduatoria generale, in conformità alla legislazione regionale.

A tal proposito, l’Unione Inquilini precisa che quasi tutti i Nuclei familiari che oggi occupano abusivamente interi immobili di proprietà privata o pubblica sono inseriti anche nella graduatoria generale, e, pertanto, potranno avere l’assegnazione secondo i tempi e le modalità previste per tutti gli altri Nuclei familiari inseriti nella graduatoria generale.

L’Unione Inquilini ritiene che tutti i Nuclei familiari inseriti nella graduatoria generale devono poter avere il medesimo diritto di assegnazione e, così come si è sempre opposta all’esclusione dei Nuclei occupanti, ritiene che questi non debbano avere neanche corsie preferenziali.

UNIONE INQUILINI

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>