Comunicato stampa. “Illustrata diffida e denuncia nei confronti di Ozzimo e il sindaco Marino

logo Unione Inquilini

Sfratti, morosità incolpevole: Presentata diffida e denuncia per omissioni atti d’ufficio nei confronti del Sindaco Marino e dell’Assessore alla casa Ozzimo. La testimonianza video della famiglia a cui non è stata applicata normativa sulla morosità incolpevole: QUI

Sfratti, morosità incolpevole: “Presentata diffida e denuncia per omissioni atti d’ufficio nei confronti del Sindaco Marino e dell’Assessore alla casa Ozzimo, non applicano la normativa sulla tutela delle famiglie con morosità incolpevole, e intanto ogni giorno 10 famiglie romane sono sfrattate con la forza pubblica”.

Oggi alle ore 12,00 presso la sede centrale dell’Unione Inquilini di Roma in via Cavour ,101 si è tenuta una conferenza stampa nel corso della quale è stata illustrata la diffida/denuncia presentata nei confronti del Sindaco di Roma e dell’Assessore alla casa per la mancata applicazione di quanto previsto dall’articolo 6 comma 5 della legge 124/2013 e dal decreto attuativo del ministero delle infrastrutture del 14 maggio 2014. Questi prevedono che il Comune stili l’elenco delle famiglie con i requisiti ( fissati dal decreto attuativo) per il riconoscimento della morosità incolpevole e che questo elenco sia inviato al Prefetto per la graduazione degli sfratti relativi a quelle famiglie.

Oggi a un anno dalla data di entrata in vigore della legge e a 3 mesi dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo il Comune non ha fatto nulla e da questo discende il fatto che ogni giorno continuano ad essere eseguiti sfratti di famiglie che avrebbero diritto ad essere graduate e all’accompagnamento sociale verso altra casa da parte del comune di Roma come prescritto dalla legge. Oggi se a Roma si eseguono sfratti di famiglie che dovrebbero essere tutelate la responsabilità è interamente del Comune e della sua astrattezza programmatica e nel suo vuoto di iniziative.

Nel corso della conferenza stampa inoltre sono state illustrate le iniziative della Terza Giornata Nazionale Sfratti Zero che si svolge ormai da tre anni in oltre sessanta comuni italiani in contemporanea a Roma sono previste una serie di iniziative dalla consegna di un documento sulla precarietà abitativa alla sede di Roma del Parlamento europeo e della Commissione europea con le proposte per affrontare la questione abitativa in Italia e in Europa ( in questo caso segnaliamo che la questura ha vietato il nostro presidio sotto la sede del parlamento europeo che riteniamo un fatto gravissimo).

Inoltre in almeno tre quartieri popolari di Roma ci saranno volantinaggi e raccolte firme contro il decreto che mette all’asta le case popolari ed è evidente la connessione con la giornata sfratti zero in quanto senza case popolari è impossibile attuare il passaggio da casa a casa per gli sfrattati e affrontare la precarietà abitativa nel Comune di Roma e nella Regione Lazio.

Alla conferenza stampa hanno partecipato
Guido Lanciano: segretario unione inquilini di Roma e Coordinatore del Lazio
La famiglia che per prima ha presentato la diffida denuncia al Sindaco e all’Assessore alla casa
Massimo Pasquini: coordinatore nazionale della giornata nazionale sfratti zero

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>