Comunicato stampa. Spinaceto, report smantellamento case popolari da parte del governo

IMG_0644
Venerdì 24 aprile l’Unione Inquilini di Spinaceto ha tenuto un’assemblea con gli inquilini delle case ATER dei plessi di via Salvatore Lorizzo e viale Caduti per la Resistenza per illustrare la situazione che si e determinata dopo la vittoria contro il decreto che prevedeva la vendita all’asta delle case popolari.
Il responsabile UI della sede ha illustrato i contenuti principali del nuovo decreto quali:
- eventuali vendite all’interno delle regole della vecchia legge 560, garanzie di permanenza nell’alloggio per le famiglie con disabili ed anziani nonché garanzie del mantenimento di alloggio popolare all’interno del comune per coloro che non intendono o possono comprare, è stato inoltre specificato che al momento ATER intende procedere alle vendite solo nelle situazione di condomini misti.

Ribadito che questo è un grande risultato frutto dell’opposizione scatenata in primo luogo dall’Unione Inquilini e dalla mobilitazione degli assegnatari, il futuro delle sorti delle case popolari rimane molto preoccupante perché continua la volontà del Governo e delle Regioni ad attuare piani di smantellamento di questo servizio popolare fondamentale soprattutto in fasi di crisi come questa.

Infatti il nuovo progetto di legge che la Giunta Regionale ha presentato per la riorganizzazione degli ATER del Lazio non prevedendo finanziamenti regionali e inserendo la clausola di canoni finalizzati al pareggio di bilancio comporterà lo snaturamento del ruolo delle case popolari.

Unione Inquilini si adopererà in tutti i luoghi istituzionali e ricorrerà alle mobilitazioni degli inquilini per riaffermare la necessità di proteggere ed incrementare il patrimonio pubblico di alloggi popolari con fitti legati al reddito degli assegnatari.

Altro tema discusso riguarda la necessità di realizzare lavori di manutenzione per eliminare le infiltrazioni di acqua piovana dai tetti e dai corridoi degli ultimi piani nonché il  risanamento dei piani piloty, in merito a questi lavori vige da anni un finanziamento regionale confermato anche da una determina dirigenziale del 2012, pertanto è stata lanciata una raccolta di firma su una petizione da presentare all’ATER e Regione per sollecitarne  l’esecuzione e superare lo scandaloso ritardo.  

Infine in relazione alle situazioni di abusivismo è stato dichiarato che UI sta elaborando una ipotesi per arrivare alla regolarizzazione e quindi gli interessati sono invitati a presentarsi in sede per dettagliare la propria condizione.

Deo Peppicelli – Unione Inquilini Spinaceto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>