Da UI richiesta all’ATER dichiarazione ai fini della detrazione fiscale

logo Unione Inquilini
Richiesta presentata all’ATER di invio, con la bolletta di giugno, della dichiarazione necessaria ai fini della detrazione fiscale.

 

Roma, 5 maggio 2015

 

ATER COMUNE DI ROMA

Lungotevere Tor di Nona 1

00185 Roma

Alla Cortese attenzione del Commissario Straordinario Daniel Modigliani

Oggetto: Richiesta dichiarazione ai fini della detrazione fiscale

Egr. dott. Modigliani,

con la presente l’Unione Inquilini, sindacato maggiormente rappresentativo degli inquilini e membro del Comitato Orgnizzzione Inquilini, chiede formalmente che, con la comunicazione per il pagamento del canone mensile del prossimo giugno 2015, venga inviata agli assegnatari la dichiarazione dell’Ente necessaria per usufruire della detrazione fiscale, prevista dalla recente normativa.

La legge 80/2014, art. 7 commi 1 e 2, infatti, ha previsto una detrazione fiscale sull’IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) per gli inquilini delle case popolari, (ater, aler, iacp, o inquilini di alloggi di social housing) per i redditi relativi al triennio 2014-2016.

Gli inquilini di case popolari o comunali di Edilizia Residenziale Pubblica: se hanno un reddito inferiore ai € 15.493,71 hanno diritto ad una detrazione di imposta di € 900; se hanno un reddito da € 15.493,72 fino a € 30.987,41 hanno diritto ad una detrazione di imposta di € 450.

Le detrazioni d’imposta si potranno ottenere compilando la Dichiarazione dei redditi (Modello 730) che si deve presentare, questo anno, entro il 7 luglio 2015.

I CAF, responsabili della veridicità della dichiarazione dei redditi, richiedono che gli inquilini portino alcuni documenti attestanti il diritto alla detrazione, e cioè o il contratto di locazione/assegnazione registrato o una dichiarazione dell’ente, come si può leggere a pag 177 della Guida alla compilazione della Consulta nazionale dei CAF che riportiamo testualmente:

Detrazione per canoni di locazione spettante ad inquilini di alloggi sociali adibiti ad

Abitazione principale indicati nel rigo E71, colonna 1, codice 4

Art 7, Decreto-legge 28 marzo 2014, n. 47

Ai soggetti titolari di contratti di locazione di alloggi sociali (ai sensi del decreto del Ministero

delle infrastrutture 22 aprile 2008) adibiti ad abitazione principale, spetta per il triennio 2014 -

2016 una detrazione a fini IRPEF pari a 900 euro, se il reddito complessivo non supera

15.493,71 euro e 450 euro, se il reddito complessivo supera i 15.493,71 euro, ma non i

30.987,41 euro.

Anche per questa detrazione si rendono applicabili le modalità applicative di fruizione previste

per canoni di locazione di cui all’articolo 16 del TUIR.

Documentazione da sottoporre a controllo

Tipologia Documenti

Detrazione per inquilini di alloggi sociali adibiti ad abitazione principale

- Contratto registrato di assegnazione in locazione dal quale si evinca che si tratta della locazione di un alloggio sociale, in alternativa deve essere prodotta una dichiarazione dell’Ente che attesti che il contratto si riferisce ad un alloggio sociale previsto dal DM 22.04.2008

- Autocertificazione nella quale si attesti che l’immobile è utilizzato come abitazione principale.

 

Poichè, non tutti gli assegnatari sono in possesso del contratto registrato ed inoltre alcuni CAF richiedono comunque la dichiarazione dell’Ente, con la presente chiediamo che l’ATER fornisca la dichiarazione richiesta.

Considerato, che il termine per la presentazione del 730 è il 7 Luglio, si potrà inserire la dichiarazione nella bollettazione di giugno.

Restiamo in attesa di un cortese e sollecito riscontro

Il Segretario

Guido Lanciano

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>