Piazza Sonnino, oggi 26 anni di autorecupero. 12 famiglie in festa!

piazzasonnino

E’ iniziata il 14 luglio del 1989 l’esperienza di autorecupero di piazza Sonnino, oggi al suo ventottesimo anno di vita con 12 famiglie e con un riconoscimento effettivo: ha vinto il bando del Comune da cui si attendono gli ultimi lavori.

Sono dodici le famiglie dell’occupazione in questione, che ventotto anni dopo aver individuato un edificio pubblico dismesso, lo occuparono creando poco dopo una cooperativa di abitanti, Vivere 2000.

E’ stato il Comune a firmare una convenzione partecipando al recupero dell’immobile. L’edificio è stato trasformato in alloggio sociale e gli occupanti ne sono poi diventati locatari legittimi.

 

Un’occupazione in cui un ruolo indispensabile ha avuto Renato Rizzo, dell’Unione Inquilini e come si è espresso Salvatore Di Cesare in una intervista: “All’epoca erano gli esclusi dal sistema delle case popolari, riservato alle famiglie povere e numerose”.

Grazie al lavoro di Di Cesare e dei membri di VIVERE 2000 si è arrivati alla legge sull’autorecupero degli edifici pubblici abbandonati, votata nel 1998 dal Consiglio Regionale.

A questi ventotto anni, all’impegno delle famiglie, al diritto all’abitare!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>