Report assemblea 28 novembre con abitanti dei residence

IMG_0608

Domani ore 10:30 presidio sotto sede Prefettura via IV Novembre. Qui report e punti programmatici proposti a inquilini residence. Foto QUI, info e delibera QUI.

 

Un’ assemblea partecipata quella che si è svolta ieri presso l’occupazione di Tor De’ Schiavi, 101 in presenza dell’Unione Inquilini e di numerosi abitanti dei residence. Nonostante alcune perplessità iniziali gli abitanti hanno espresso la volontà di compilare la manifestazione di interesse per il buono casa, fermo restando, che per Unione Inquilini e abitanti dei residence, la battaglia è per il passaggio da casa a casa, e per il rilancio delle case popolari.

Tra gli altri hanno partecipato Deo Peppicelli, Unione Inquilini Spinaceto, Rudy Colongo, Presidente associazione iBlu, abitanti residence Pietralata, Campo Farnia, Acilia.

Questi i punti programmatici espressi da Fabrizio Ragucci, Segreteria Romana Unione Inquilini Roma:

- Proroga dei termini di scadenza previsti dalla delibera per l’invio della lettera di interesse al buono casa

- Consegna immediata dell’attestazione dell’inserimento del richiedente nell’elenco dei beneficiari con indicazione espressa del contributo.

- Convocazione di un “tavolo di confronto” con Comune e Presidenti dei Municipi, associazioni degli inquilini e dei proprietari e rappresentanti delle agenzie immobiliari e degli enti pubblici proprietari di immobili, per l’esame e la soluzione delle problematiche relative all’applicazione della delibera;

- Pubblicazione dell’elenco di alloggi disponibili messi a disposizione da proprietari privati ed enti pubblici

- Predisposizione di procedure snelle e standard per la stipula dei contratti, il versamento delle eventuali provvigioni alle agenzie immobiliari e in generale per regolamentare le modalità di consegna degli appartamenti

 -Delega anche ai municipi delle procedure di istruzione delle pratiche e di assistenza agli inquilini attualmente accentrate in capo al Dipartimento dell’EUR, per velocizzare le pratiche e decentrarle a livello locale; riapertura dell’URP del dipartimento; graduatorie consultabili on-line; maggiore trasparenza di tutte le procedure amministrative gestite dal Dipartimento casa;

- Implementazione dell’intesa con le ATER, per arrivare all’assegnazione di almeno 3000 alloggi di risulta entro la fine del 2018;

- Velocizzazione delle procedure di acquisto degli immobili prevista dalla delibera Regionale con assegnazione delle case solo ai nuclei familiari in graduatoria generale

- rifinanziamento dell’autorecupero, con la pubblicazione di nuovi bandi per reperire nuovi alloggi in auto recupero.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>