Roma, Action e Unione Inquilini: “La lotta paga! Prefettura riceverà elenchi di sfrattati”

IMG_0934

Sfratti, Roma: “ Dal presidio e dall’incontro in Prefettura positivi passi avanti. La Prefettura disposta a ricevere gli elenchi di sfrattati per morosità incolpevole e per finita locazione daUnione Inquilini e da Action”

Si è svolto questa mattina il presidio promosso da Action e dal sindacato dell’Unione Inquilini con la partecipazione di centinaia di sfrattati. Si tratta, adesso, di una nuova e positiva attenzione verso gli sfrattati da parte della Prefettura.

Durante l’incontro, che si è tenuto in Prefettura con lo staff di gabinetto del prefetto Giuseppe Pecoraro, positivi passi in avanti e nuova attenzione da parte della Prefettura sulla possibilità, attraverso Action e il sindacato stesso, di ricevere un elenco degli sfratti pendenti per morosità incolpevole e finita locazione. Ottima soluzione per intervenire su una situazione che a Roma oggi  è diventata un vero problema sociale.

“Giudichiamo positivamente il fatto che le nostre richieste siano state ascoltate – dichiarano Action e il sindacato – e parzialmente recepite da parte di un attore importante e “terzo” come il Prefetto”.

Dopo la consegna di una lettera fatta sempre a delegati del Prefetto il 13 gennaio, attraverso la quale è stata già chiesta richiesta di non concessione forza pubblica per esecuzione sfratti, questa mattina in prefettura Action e Unione Inquilini hanno avanzato altre proposte, tutte chiare e altrettanto decise e urgenti nell’attendere risposte positive.

Si va dalla richiesta di garantire la graduazione degli sfratti per i morosi incolpevoli oggi presenti nelle liste che verranno trasmesse a breve dal Comune di Roma. Urge l’attivazioni di “commissioni di graduazione degli sfratti”, previste dalla legge, che permetterebbero un accompagnamento sociale adeguato alle famiglie sotto sfratto. 
Occorre predisporre, con ordinanza d’urgenza, un blocco temporaneo delle esecuzione per finita locazione, in attesa che il Parlamento si pronunci sulla proroga che già richiesta ai gruppi parlamentari. 

“La Prefettura – spiegano Action e Unione Inquilini a margine dell’incontro – ha dichiarato di essere disponibile a ricevere elenchi di sfrattati sia per finita locazione quanto gli elenchi per morosità incolpevole da noi predisposti”.

Per preparare questi elenchi che siano il più completi possibili, Action e Unione Inquilini invitano tutti gli inquilini sfrattati, sia per finita locazione quanto per morosità incolpevole a rivolgersi immediatamente alle sedi e agli sportelli e dell’associazione del sindacato.  

Lì tutti potranno ricevere informazioni necessarie e, soprattutto, perché siano comunicati al prefetto Pecoraro gli elenchi delle famiglie alle quali graduare, in via temporanea l’esecuzione di sfratto, ma in attesa che siano predisposte misure d’accompagnamento concrete da parte del Comune.

E’ importante anche l’attivazione dei Municipi tramite i servizi sociali. In questo modo ai commissariati e alla Prefettura saranno comunicati i casi più “a rischio” e per loro meritevoli di attenzione.

“La nostra iniziativa – aggiungono Action e unione Inquilini –  e la lotta hanno pagato, anche stavolta, uniti e decisi abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti”.

Insomma, l’obiettivo, come spiega Simona Panzino di Action “E’ intervenire sulla situazione in attesa che il Governo vari una proroga del blocco degli sfratti, prevista a partire da fine febbraio”. E, aggiunge Fabrizio Ragucci, Segreteria romana Unione Inquilini: “Dal Comune attendiamo in tempi brevi gli elenchi per la morosità incolpevole, ma anche la graduatoria delle case popolari, quest’ultima entro dieci giorni. Oltre, ovviamente – conclude – al pagamento del buono casa”.

Prossimo obiettivo?  Cercare di ottenere il massimo dalle positive e incoraggianti aperture emerse nei giorni scorsi da Federica Danese, nuovo assessore alle politiche della casa, e non meno importante, questa mattina, dall’incontro in Prefettura.

Isabella Borghese, giornalista

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>