Chi siamo

logo Unione Inquilini

logo Unione Inquilini

L’Unione Inquilini di Roma venne promossa nel 1975 per sostenere un imponente movimento di occupazioni di enormi stabili vuoti: si strutturò subito in comitati di lotta e di quartiere.
Nel tempo ha conservato queste caratteristiche ed ha esteso, a partire dagli anni 90, la sua iniziativa su tutte le questioni della casa: dalla difesa dei diritti degli inquilini degli Enti Previdenziali, al canone sociale e alla sanatoria per tutti gli abitanti delle case popolari e per gli occupanti, conquistando diritti e doveri di cittadinanza in tutti i quartieri di case popolari; impegnata in vertenze sui canoni, lunghe e dure, con la grande proprietà assicurativa, con le IPAB, con gli stessi enti previdenziali privatizzati ha concluso in diversi casi tali vertenze con positivi accordi.
Sugli sfratti la difesa non è solo legale ma arriva ai picchetti anti-sfratto; è stato stabilito un rapporto assiduo con le associazioni che rappresentano i bisogni e i diritti degli immigrati e degli studenti universitari; e, elemento non trascurabile, con l’amministrazione comunale e le municipalità…
A Roma si sviluppa l’autocostruzione; l’U.I. ha sostenuto i gruppi di iniziativa ed dopo anni di lotte, convegni e incontri ha ottenuto delle importanti leggi regionali e delibere comunali per le cooperative di autocostruzione impegnate nel recupero di interi stabili pubblici. Si è già autocostruito ed assegnato! Lo sviluppo dell’UI è esponenziale e questo è positivo; ma è anche il segno di come l’oppressione e la negazione del diritto alla casa si stiano allargando a strati sempre più vasti, che richiedono a un sindacato onesto e combattivo protezione, lotta e nuova organizzazione. E’ l’aspetto più complesso per la vastità del territorio da coprire e l’articolazione delle questioni, che può essere adeguatamente risolto solo con lo sviluppo esponenziale del volontariato.

Per saperne di più dell’Unione Inquilini vi rimandiamo al sito nazionale

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>