BOLLETTINO STRAORDINARIO: A ROMA SERVE UNA SVOLTA! L’APPELLO AI CANDIDATI

lista adesioni

Diritto alla casa e all’abitare: a Roma serve una svolta. link alla piattaforma.

Per questo, l’Unione Inquilini ha lanciato una proposta strategica per aggredire le cause di fondo della sofferenza abitativa della nostra città, che anche i recentissimi dati sull’andamento degli sfratti nel 2015 confermano. Roma, infatti, con uno sfratto emesso ogni 272 famiglie è la città con la situazione più grave tra le grandi aree urbane. Nel corso del 2015 a Roma sono stati emesse più di 7000 nuove sentenze di sfratto (di cui circa il 91% per morosità) e sono eseguiti con la forza pubblica più di 3000 sfratti, quasi 15 per ogni  giorno lavorativo.

Agli sfratti si aggiunge il dramma di chi la casa non ce l’ha proprio e di quanti sono inutilmente in lista di attesa per una casa popolare  a causa della carenza di abitazioni sociali, pure se è certificato il loro diritto.

Le case popolari a Roma rappresentano una porzione del tutto inadeguato di patrimonio rispetto al fabbisogno e sono un bene comune lasciato al degrado e sottoposto a insensate operazioni di dismissione che vanno contrastate. 

Occorre superare le politiche emergenziali, il tappabuchi che copre una falla e ne apre altre 10 o che giustifica condoni e regalie alla speculazione in cambio dell’elemosina promessa, quasi sempre non mantenuta.

Per questo, l’Unione Inquilini ha lanciato alcune proposte programmatiche concrete e attuabili e ha chiesto ai candidati sindaci, ai candidati al consiglio comunale e a quelli municipali di sottoscriverle, come un impegno di fondo della propria attività futura.

Ringraziamo coloro che hanno dato disponibilità a sottoscriverli e gli diciamo che prendiamo molto sul serio questo loro impegno.

Sulla piattaforma strategica che proponiamo, infatti, intendiamo lanciare un confronto e una sfida veri e aprire una vertenza generale che metta la nuova amministrazione di fronte alla responsabilità di attuare  una vera politica per il diritto alla casa.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>